« Perché una società vada bene, si muova nel progresso, nell'esaltazione dei valori della famiglia, dello spirito, del bene, dell'amicizia, perché prosperi senza contrasti tra i vari consociati, per avviarsi serena nel cammino verso un domani migliore, basta che ognuno faccia il suo dovere ».   

                                                                                 Giovanni Falcone

Home Cosa facciamo Cena Propiziatoria Contrada Santa Maria Maddalena
 
CENA PROPIZIATORIA - 30 maggio dalle ore 20.00 alle ore 22.30 della Contrada Santa Maria Maddalena nel Vicolo Santa Maria Maddalena in attesa del 14° Palio delle Contrade Città di Trento (rivisitazione storica in ricordo della battaglia di Calliano del 1487 – manifestazione svoltasi fino al 1919) che si terrà il 5-6-7 settembre 2014 nella splendida cornice di Piazza di Piazza del Duomo e centro storico.

Sarà presente: la storica arciere Cristina Briani ed i neoarcieri contradaioli di origine albanese – Rimi e Vladi Xhilaga titolari del Bar Matrix di Piazza Santa Maria Maddalena, che quest’anno hanno promesso di far vincere la Contrada Santa Maria Maddalena, i contradaioli della Contrada amica (Contrada Macello Vecchio: Largo Carducci – Via Mantova – Via del Simonino – Via G. Galilei), unitamente all’assessore comunale Andrea Robol e Roberto Tomasi.

Il menù della cena propiziatoria:
Orzet – Minestron de Fasoi – acqua – pane – 1 bicchiere vino.
Informazioni:e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o presso: Osteria La Scaletta - tel. 346/8508734.
Ad ogni partecipante verrà consegnato il fazzoletto della Contrada, quale simbolo di appartenenza alla Contrada.

All’inizio della cena propiziatoria, verrà ricordato da Don Grosselli, il contradaiolo e pilastro della Contrada Santa Maria Maddalena, Carlo Morelli (Metalserranda - storica ditta di Via Marchetti) che, purtroppo, qualche giorno fa ci ha lasciati per sempre.
Sarà un momento di sana aggregazione, di “positiva competizione contradaiola”, di allegorici sfottò, che si ripeterà  in tutte le Contrade a partire da giugno,  in attesa del  Gran Tenzone del 5-6-7 settembre in Piazza Granda, per conquistare l’ambita “Faretra Imperiale”, detenuta oramai, da 8 volte su 13 Palii, dalla Contrada San Benedetto con l’arciere Gioacchino Tarantino in arte Tarus. 
Il vicolo Santa Maria Maddalena si svolge in leggera salita fra vecchie case ( il portale a pieno sesto al civico nr. 13 è datato 1625). Nel 1810 era in attività l’osteria “ al Pesce” di Anna Gruber ( dove c’è oggi la Scaletta). In capo al vicolo, al suo innesto con via Dietro le Mura B, sorge il complesso neorinascimentale dell’Oratorio parrocchiale di San Pietro (1910, maestro muratore Casimiro Tomasi). Il Vicolo San Pietro ha un percorso leggermente sinusoide. E’ angusto, pittoresco, incassato fra case medievali, cinquecentesche e interventi moderni. Verso lo sbocco in Via Santa Maria Maddalena è caratterizzato da un agile arco di scarico. Nel 1810 c’era, in Casa Crivelli , l’osteria “ al Sole”. 
 Contrada Santa Maria Maddalena
 Motto: Valore et prudentia fortior
Vie: S.M. Maddalena L.Marchetti Dietro Le Mura B  - F. Ferruccio– Vicolo S. M..Maddalena
Insegna: di giallo alla fascia merlata alla ghibellina d’arancio.
Colori:  Giallo e Arancio
Santo patrono e festa titolare:  22 luglio
Capitano di Contrada: Stefano Dorigatti

Si tratta di uno dei settori del centro storico che, purtroppo, gli eventi hanno vistosamente modificato sotto il profilo urbanistico.
Scomparsi sono, infatti, la Chiesa di Santa Maria Maddalena, di struttura tardo gotica, da cui prese il nome; il cimitero, il complesso monastico dei Somaschi – chierici rego­lari di S. Girolamo Emiliani dediti all’educazione dei poveri e dei giovani, ed un ospe­dale annesso.
E così dicasi della piazza-sagrato davanti alla Chiesa, formata dall’incrocio di più strade.
Vi si apprezza il cinquecentesco Palazzo Wolkenstein, Casa Kollowitsch con il suo portale neobarocco, Casa Lisimberti, Paolazzi e Bergmann; Palazzo Consolati ed una facciata di  Palazzo Firmian, residenza urbana dei Signori di Castel Gottardo e di Castel Mechel. Da Porta dell’Aquila si usciva verso la Valsugana ed il Veneto.
Il Presidente Associazione culturale Amici della Città
Stefano Grassi
 
Il Vice Presidente Associazione culturale Amici della Città
Daniele Ferrari
 

La sedicesima edizione del Palio delle Contrade Città di Trento in programma il 7/8/9 settembre 2018, non potrà essere effettuata a causa di insufficienti finanziamenti. Ciò, alle otto Contrade di Trento (Associazioni) e all'Associazione culturale Amici della Città (organizzatrice del Palio) spiace molto. Arrivederci al 6/7/8 settembre 2019.

Get the Flash Player to see this rotator.
Powered By Joomla.it

Grazie per la vs. visita.

 14 visitatori online

Nostre e vostre immagini

Get the Flash Player to see this rotator.
Powered By Joomla.it